Alfio Sorbello in
"La mafia uccide solo d'estate - La serie"

ALFIO SORBELLO è nel cast della serie "LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE", ispirata all'omonimo film di Pif.
La serie è in sei puntate e porta in TV un modo nuovo di raccontare la mafia. Una fiction che, così come il film, dissacra i boss e restituisce l’umanità dei grandi eroi dell’antimafia.
Una coproduzione Rai Fiction – Wildside, prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Mieli, per la regia di Luca Ribuoli. Sei prime serate su Rai1, alle 21.25, da lunedì 21 novembre.

E' Pif a raccontare la storia di una famiglia palermitana alla fine degli anni ‘70. I Giammarresi sono una famiglia normale, padre, madre, un figlio di dieci anni e una figlia di sedici, alle prese con problemi di lavoro, sentimentali, economici. Problemi solo apparentemente ordinari, se di mezzo c’è Cosa Nostra.
La prima stagione è ambientata nel 1979, anno che sancisce l'inizio della stagione dei delitti eccellenti, Cosa Nostra alza il tiro e colpisce uomini delle istituzioni come Boris Giuliano e giornalisti coraggiosi come Mario Francese. Con lo stesso tono scanzonato e sentimentale del film, la serie diventa così il racconto appassionante di una stagione intensa e sanguinosa, dell’eterno conflitto tra bene e male, della parabola di piccoli e grandi eroi. Un racconto che, mescolando tragedia e commedia, scava nel nostro passato più inquietante per parlarci del nostro presente.